June 09, 2008

Knot...



"Aveva la sensazione di tracimare,
di produrre e accumulare sempre più amore dentro di sè.
Ma senza mai scioglimento."

E quei frammenti di sogni taglienti lei li guardava.
Calma. Nella distanza. Concentrando ogni respiro.
Non li voleva indagare nè voleva avere risposte.
Imprigionava in scatole di latta tutti i punti interrogativi
che cadevano come gocce di nera melassa dal soffitto di lillà.
Lo sapeva che nessuno li avrebbe rimossi.
Lo sapeva che sarebbero restati là a fissarla.
Avanzava da esperta funambola sul tenue filo della paura.
Una paura che controllava quando si assopiva.

Paura di scoprire che quello che ricordava
non era sogno, ma figlio del reale.

Che il nodo che sentiva al centro del petto da sempre si era formato allora.
La conferma che lei aveva vissuto tutti quegli anni
cercando
solo di proteggere dagli oscuri ricordi
quella bimba dai riccioli d'oro.


Quote: Jonathan Safran Foer
Image: Lady Door

2 Comments:

Anonymous Anonymous said...

A nice surface for Ekman Effect. From northern hemisphere the water rotates in counter clockwise...
Cai

Sunday, June 15, 2008 7:07:00 pm  
Anonymous Lady Door said...

I don't know what Ekman effect is. Tell me, is it about movements of currents? "Clockwise" is perfect here, these words draw an earliest memory.

Thursday, June 19, 2008 5:35:00 pm  

Post a Comment

<< Home